GIPO GURRADO “MODI’ – L’ultimo inverno di Amedeo Modigliani”

L’amore più struggente e disperato della storia dell’arte.
Il capostipite degli artisti maledetti del XX secolo, Amedeo Modigliani, morì a 35 anni a Parigi senza aver conosciuto fortuna in vita, una vita piena di eccessi, alcool e droga nell’atmosfera irripetibile della Parigi del primo Novecento. Due giorni dopo la giovane compagna Jeanne Hèbuterne, al nono mese di gravidanza, si suicida gettandosi dal quinto piano dell’appartamento dei genitori. Neanche William Sha- kespeare poteva immaginare un epilogo più drammatico e struggente. Modì, scritto e diretto da Gipo Gurrado, è un musical che non ha nulla a che vedere con tutti gli altri musical. Come Modigliani, pur es- sendo un pittore, non aveva nulla a che vedere con tutti gli altri pittori.

Lo spettacolo ha debuttato il 2 maggio 2012 al Teatro Leonardo da Vinci di Milano, all’interno della sta- gione Quelli di Grock 2011/2012. Nel corso delle 5 repliche (dal 2 al 6 maggio) quasi 1800 persone hanno assistito allo spettacolo.

Produzione Odemà / TIktalik Teatro 2012

Regia, libretto, testi, musiche Gipo Gurrado
Con Enrico Ballardini, Federica Bognetti, Giulia D’Imperio, Davide Gorla, Chiara Muscato, Ilaria Pastore, Daniele Turconi, Francesco Saverio Gliozzi (violoncello), Gipo Gurrado (chitarra), Mell Morcone (pianoforte), Mauro Sansone (batteria).
Luci Monica Gorla.
Scene e costumi Vittoria Papaleo, Maria De Marco, Stefania Coretti